6 Messaggi per Ellery Queen

Stato: 
Archivio
Codice: L014551
Autore: 
Ellery QUEEN (Aut)
Traduttori VARI (Tra)
Marco POLILLO (Cur)
Ferenc PINTÉR (Cop)
Manfred B. LEE / Frederic DANNAY (Ps)
Editore: 
Ed MONDADORI
Collana: 
Omnibus Gialli
Num.: 
064
Descrizione: 

Contiene 3 romanzi e 3 racconti:

Le lettere scarlatte
Dirk e Martha Lawrence non sono apparentemente la coppia più felice a New York, nonostante i suoi milioni di dollari. Dirk è un discreto scrittore di gialli è però un violento e follemente geloso. Martha chiede una riunione privata a Ellery Queen per dei consigli sulla gelosia violenta di Dirk che causando problemi alla sua vita, ma Dirk sospettando il peggio prende a pugni pugni Ellery. Si scusa il giorno dopo, raccontando la storia di come suo padre aveva ucciso l'amante di sua madre, provocando la sua reazione eccessiva. La segretaria di Ellery, Nikki Porter è innamorata di lui e lo esorta a rimanere coinvolto nella situazione mentre lei si muove con i Lawrences per tenere d'occhio le cose (e di agire come segretaria di Dirk su un libro in fase di stallo). Nikki nota ben presto che Martha in realtà sta avendo una serie di incontri clandestini con l'attore romantico Van Harrison. Gli incontri sono organizzati con delle buste innocue che sembrano di pubblicità, ma con il nome e l'indirizzo scritto con inchiostro scarlatto ,Inoltre, le buste contengono solo un giorno, l'ora e una lettera sequenziale dell'alfabeto, un codice che viene presto collegato a una guida di New York .Con il tempo gli incontri hanno progredito da "A" a "W". Dirk ha scoperto la storia e segue Martha a casa di Van nel sobborgo di Darien. Affronta la coppia e spara ad entrambi, ferendo gravemente Martha, che per poco non muore. Van Harrison ha appena il tempo prima di morire per lasciare un indizio con il proprio sangue, egli scrive una "X", poi una "Y" sul muro, e muore. Ellery deve considerare il significato di questo messaggio...
Bentornato, Ellery!
Nel castello di York Square erano costretti ad abitare, per alcuni mesi, quattro cugini: Robert, Emily, Myra e Percival York con lo scopo di ricevere l'eredità dello zio Nathaniel York, il cui figlio era scappato di casa lasciando i quattro cugini gli unici eredi. Il loro maggiordomo, Walt, molto servizievole, aveva perso anni prima la memoria. Un giorno egli ricevette una lettera firmata dal signor "Y". La lettera lodava la sua obbedienza e gli prometteva di realizzargli un grande destino se lo avesse fedelmente ascoltato. Quindi il suo compito era seguire quello che c'era scritto sulla lettera e bruciare le missive una volta lette. A questa lettera si succedette un'altra con l'aggiunta di un cartoncino bianco, sul quale Walt doveva ritagliare un angolo e timbrarlo con la lettera "J" e spedirlo al cugino più anziano, Robert. Robert si vide recapitare questo cartoncino e poco tempo dopo fu trovato morto sgozzato. All'investigatore Ellery Queen venne proposto dal padre, l'ispettore Richard Queen, di seguire e risolvere il caso dell'omicidio di Robert York. La lista dei sospettati era formata dai tre cugini, per motivi legati all'eredità; il segretario di Robert, Tom Archer, che aveva litigato col suo capo; la dama di compagnia di Myra York; la governante Schriver, e Walt. A distanza di giorni dal decesso di Robert, anche Emily, la seconda cugina, ricevette un cartoncino simile a quello del cugino, ritagliato però da un'altra angolatura, e timbrato con la lettera "H". Emily venne schiacciata sotto un treno dopo pochi giorni. Fu sospettato Percival, che non mostrava tristezza per la morte dei cugini. Fu la volta di Myra a ricevere il cartoncino con la lettera "W", e in seguito, anche lei venne uccisa avvelenata con del tè. Durante le indagini, Ellery Queen, perquisì la stanza di Walt e trovò la scatola dei timbri, i cartoncini, la prima della lunga serie di lettere e molte Bibbie. Walt venne arrestato. In una confessione egli si ricordò il suo nome intero: ossia, John Henry Walt, le iniziali JHW come quelle scritte sui cartoncini. Ellery pensò che Walt non potesse essere l'artefice di un piano così diabolico e lo lasciò andare. Intanto Percival, l'ultimo erede superstite, non si sentiva tranquillo, anche se era protetto da molti agenti della polizia. Il fatidico cartoncino arrivò anche lui con l'iniziale "H". Il piano di Ellery fu allora di lasciare solo Percival, cosicché l'assassino potesse agire indisturbato, ma spiato da Ellery. Il piano funzionò e così l'investigatore e suo padre presero l'assassino, Walt. Tuttavia Ellery non era ancora sicuro del fatto che fosse stato Walt ad architettare gli omicidi e lo rilasciò nuovamente, arrestando invece Percival York. Facendo pedinare Walt, Ellery, il capo della polizia e suo padre scoprirono che Walt era colpevole e soffriva di doppia personalità. Non sapeva di essersi recapitato da solo le lettere, anzi, pensava che fosse stato Dio a scriverle, perché le iniziali del nome intero ebraico di Dio sono JHWHY come una parte del suo nome e credeva di essere stato divinizzato. Immaginandosi di essere giustiziere divino, uccise i cugini York perché li considerava illegittimi di ricevere l'eredità, a favore invece del figlio di Nathaniel York, Nathaniel Jr. Ellery e suo padre rilasciarono Percival e portarono in manicomio Walt.
La prova del nove
Nino Importuna è un ricchissimo finanziere italo-americano proprietario, insieme ai due fratelli Julio e Marco, delle Industrie Importuna, una multinazionale con interessi in tutto il mondo. Una peculiarità del suo carattere è una fortissima superstizione collegata con il numero 9, forse dovuta al fatto di essere nato con due dita della mano destra unite insieme e quindi con 9 dita in tutto. Quando suo fratello Julio viene ritrovato assassinato, con la testa fracassata, la polizia deve muoversi con cautela, considerati gli enormi interessi economici coinvolti. Ma gli indizi indicano chiaramente che l'omicidio è stato commesso da un mancino, e il terzo fratello, Marco, è appunto mancino. Inoltre, sulla scena del crimine viene ritrovato un bottone della giacca di Marco e l'impronta di una sua scarpa. Ellery Queen, chiamato in causa da suo padre, l'ispettore Richard Queen, non è convinto della solidità degli indizi a carico di Marco ma, quando quest'ultimo si suicida, il caso sembra chiuso. Alcuni mesi dopo però lo stesso Nino Importuna verrà ritrovato assassinato nel suo letto, colpito 9 volte alla testa con una scultura a forma di 9, con le lancette dell'orologio bloccate sulle 9 e 9 minuti. E, dopo la sua morte, la polizia riceve 9 messaggi anonimi, di 9 parole ciascuno, che suggeriscono altri collegamenti tra Nino e il numero 9. Ellery dovrà cercare di capire in che modo la superstizione del defunto magnate sia collegata con il suo omicidio, e quale scopo persegua l'assassino con la ripetizione del numero 9 nelle sue azioni.
Il gatto morto
Il circolo dei Gatti Neri indice un festa all' Hotel Chancellor, invitato anche il riluttante Ellery Queen, obbligato ad indossare il costume di un gatto nero, durante la festa viene trovato un uomo con la gola squarciata.
La bambola del Delfino
Ogni promessa è debito, dice un noto proverbio. E Comus, il famoso ladro ha promesso a Ellery Queen che il 24 dicembre, la vigilia di Natale, ruberà nella galleria Nash la Bambola del Delfino, una preziosissima bambola reale dei tempi di Luigi XVI del valore di 110000 dollari.
Il messaggio misterioso
Qui c'è un solo segno per Ellery Queen investigatore, eppure vedrete quanti significati possono nascondersi sotto quell'unico tratto di penna. Un solo segno, ma per quale significato?

Edizione: 
prima
LEM: 
5.25
Condizioni: 
cartonato ottimo.
Categoria: 
GIALLI THRILLER
Novità: 
19 Ott
Prezzo: 10,00€