Cambiare (su licenza Mondadori)

Stato: 
Archivio
Codice: L000507
Autore: 
Liv ULLMANN (Aut)
Lucia KRASNICK (Tra)
Richard BROWNER (Cop)
Editore: 
CDE CLUB DEGLI EDITORI
Collana: 
Libri Club
Num.: 
040
Descrizione: 

Ci siamo chiesti tutti quale carattere, quale anima vivesse sotto le spoglie di personaggi tanto complessi e magistralmente interpretati, in film quali Scene da un matrimonio, Sussurri e grida, L'immagine allo specchio. Liv Ullmann, la loro splendida protagonista, è in realtà una donna sotto diversi aspetti eccezionale. Questo libro potrebbe essere definito la sua autobiografia ideologica e ci rivela che la donna per anni amata da Ingmar Bergman è una creatura tormentata e deliziosa, che cerca sempre, disperatamente, di cambiare per capire, per essere saggia, per essere giusta verso gli altri e verso di sè. Ma questo libro, proprio per le caratteristiche della sua autrice-protagonista, è anche qualcosa di più: è un manifesto della dignità femminile, ed è una incredibile galleria d'incontri con uomini importanti: da Bergman a Fellini, da Nixon a Kissinger, a molti altri. Come ne esce la Ullmann? meglio di quanto sospettassimo: una donna che non si lascia incantare dal successo, si sente congenitamente sola, ama più di ogni altro la sua bambina, e non sa perdonare le ingiustizie.
Ci siamo chiesti tutti quale carattere, quale anima vivesse sotto le spoglie di personaggi tanto complessi e magistralmente interpretati, in film quali Scene da un matrimonio, Sussurri e grida, L'immagine allo specchio. Liv Ullmann, la loro splendida protagonista, è in realtà una donna sotto diversi aspetti eccezionale. Questo libro potrebbe essere definito la sua autobiografia ideologica e ci rivela che la donna per anni amata da Ingmar Bergman è una creatura tormentata e deliziosa, che cerca sempre, disperatamente, di cambiare per capire, per essere saggia, per essere giusta verso gli altri e verso di sè. Ma questo libro, proprio per le caratteristiche della sua autrice-protagonista, è anche qualcosa di più: è un manifesto della dignità femminile, ed è una incredibile galleria d'incontri con uomini importanti: da Bergman a Fellini, da Nixon a Kissinger, a molti altri. Come ne esce la Ullmann? meglio di quanto sospettassimo: una donna che non si lascia incantare dal successo, si sente congenitamente sola, ama più di ogni altro la sua bambina, e non sa perdonare le ingiustizie.
Ci siamo chiesti tutti quale carattere, quale anima vivesse sotto le spoglie di personaggi tanto complessie magistralmente interpretati, in film quali Scene da un matrimonio, Sussurri e grida, L'immagine allospecchio. Liv Ullmann, la loro splendida protagonista, è in realtà una donna sotto diversi aspett eccezionale. Questo libro potrebbe essere definito la sua autobiografia ideologica e ci rivela che la donna per anni amata da Ingmar Bergman è una creatura tormentata e deliziosa, che cerca sempre, disperatamente, di cambiare per capire, per essere saggia, per essere giusta verso gli altri e verso di sè. Ma questo libro, proprio per le caratteristiche della sua autrice-protagonista, è anche qualcosa di più: è un manifesto della dignità femminile, ed è una incredibile galleria d'incontri con uomini importanti: da Bergman a Fellini, da Nixon a Kissinger, a molti altri. Come ne esce la Ullmann? meglio di quanto sospettassimo: una donna che non si lascia incantare dal successo, si sente congenitamente sola, ama più di ogni altro la sua bambina, e non sa perdonare le ingiustizie.

Edizione: 
prima
LEM: 
5.00
Condizioni: 
cartonato con sovracopertina con pieghe e tagli. Buono.
Categoria: 
NARRATIVA
Prezzo: 4,00€
Sconto: 
50%